Registratione e login sono richiesti per sottoporre articoli e verificare online lo stato delle proposte inviate.

Lista di controllo per la predisposizione di una proposta

Durante la procedura di trasmissione di una proposta, gli autori devono verificare il rispetto dei seguenti requisiti; la submission potrebbe essere rifiutata se non aderisce a queste richieste.
  • La submission non è stata precedentemente pubblicata, né proposta a un'altra rivista (oppure si fornisce una spiegazione all'editor nei commenti).
  • Il file di submission è in un formato OpenOffice, Microsoft Word, RTF, o WordPerfect.
  • Dove possibile, sono stati fornite le URL dei riferimenti
  • Il testo ha spaziatura singola; usa un font 12 punti ; impiega il corsivo invece della sottolineatura (eccetto con gli indirizzi URL); e tutte le illustrazioni, figure, e tabelle sono posizionate all'interno del testo nei punti appropriati, piuttosto che alla fine.
  • Il testo aderisce alle richieste stilistiche e bibliografiche riassunte nelle linee guida dell'autore, che si trova di seguito.

Linee guida per gli autori

Per inviare proposte di articoli scrivere a: redazione@polarispsicoanalisi.it

Per l’accettazione dei contributi da parte della rivista si segue il modello internazionale del double-blind peer review: l’autore invia alla redazione due file con il proprio curriculum e il contributo privo di qualunque elemento utile a identificarne l’autore.

Per assicurare una peer review cieca (blind peer review) delle proposte inviate a questa rivista, si utilizza ogni metodo per mantenere sconosciute le identità di autori e revisori. Per assicurare una peer review cieca è necessario che:

  1. Gli autori abbiano cancellato i loro nomi dal testo del file, utilizzando stringhe varie (in bibliografia e nelle note) al posto del nome dell'autore, del titolo dell'articolo etc.
  2. Nei documenti di Microsoft Office vanno inoltre rimossi gli elementi di identificazione presenti nelle proprietà del file (menu File in MSWord).
  3. Con i PDF, i nomi degli autori dovrebbero essere rimossi anche dalle proprietà del documento nel menu File di Adobe Acrobat.

Un primo vaglio è effettuato da un membro del comitato di redazione individuato per competenza disciplinare: il redattore accerta la pertinenza con la linea editoriale della rivista e formula un primo giudizio intorno all’originalità del contributo; egli, poi, individua uno o due referenti esterni che siano disponibili a svolgere il referaggio in forma anonima. Una volta che l’autore abbia recepito eventuali modifiche suggerite dai revisori esterni e che il contributo sia stato definitivamente accettato, ne viene verificata l’uniformità rispetto alle norme editoriali della rivista da parte del redattore prescelto (le indicazioni le trovi nella sezione Norme redazionali).

È previsto che si definiscano dei temi intorno ai quali bandire dei calls for papers: in tal caso saranno individuate delle scadenze entro cui inviare i contributi che potranno essere valutati da un curatore della sezione scelto in funzione del tema stesso. Tale gruppo di contributi potrà fungere da argomento monotematico del fascicolo o di una parte di esso.

La pubblicazione avviene in forma elettronica e non è perciò prevista alcuna forma di stampa: tuttavia, su richiesta e conseguente pagamento da parte di soggetti interessati, è possibile prevedere forme di print on demand per interi fascicoli.

In merito ai diritti di proprietà intellettuale, il rapporto tra gli autori e la rivista è impostato in modo da privilegiare la massima diffusione possibile della conoscenza scientifica: fermo restando che la rivista pubblica contributi inediti, gli autori possono riutilizzare i propri scritti dopo la pubblicazione in «Polaris psicoanalisi e mondo contemporaneo» facendone espressa richiesta alla direzione della rivista, purché segnalino debitamente la provenienza del contributo e l’autorizzazione concessa.

Il comitato scientifico, la direzione, la redazione della rivista garantiscono la miglior pratica nelle etiche di pubblicazione, l’assistenza agli autori e ai curatori delle edizioni in merito alla ricerca, al merito deontologico della trattazione dei casi clinici ed al valore formativo e didattico dei contenuti trattati. Le norme sono accessibili nella sezione: Etica di pubblicazione - Dichiarazione di pubblicazione etica e lotta alla negligenza editoriale.

Scarica il manuale delle norme redazionali per gli autori di Polaris:

norme redazionali .pdf

Informazioni sulla privacy

I nomi e gli indirizzi email inseriti in questo sito della rivista saranno utilizzati esclusivamente per gli scopi dichiarati e non verranno resi disponibili per nessun altro uso. Chi intende usufruire dei servizi erogati dal sito deve accettare le condizioni d'uso del sito e la gestione dei dati personali. Per approfondire la gestione dei dati personali degli utenti del sito (PRIVACY POLICY PER I VISITATORI DEL SITO - ai sensi D. Lgs.196/2003) vedere la Privacy Policy del sito stesso in questo link. Gli iscritti alla newsletter oltre alla privacy policy del sito stesso devono leggere e concordare con la Privacy Policy della Newsletter reperibile a questo altro link.